giovedì, 27 luglio 2017

Jailbreak iOS 11, Saurik avverte “il jailbreaking è morto”

Da rilascio dell’ultimo jailbreak sono passati ormai quasi 12 mesi, un periodo di silenzio davvero elevato se andiamo a verificare gli anni scorsi in cui, costantemente, uscivano aggiornamenti e nuovi tool di blocco. Tutti aspettano il jailbreak iOS 11, ma secondo il fondatore di Cydia Jay Freeman in arte “Saurik” non ci sono buone notizie, secondo lui infatti il jailbreaking è ufficialmente morto.

Saurik jailbreak iOS 11

In un articolo pubblicato recentemente, Saurik, Nicholas Allegra e Michael Wang hanno parlato della sitazuone riguardante il mondo del jailbreak, in viasta del rilascio del nuovo firmware di Apple, rispondendo così, per ora, a coloro che chiedono se ci sarà un jailbreak iOS 11. La situazione non è certo positiva, Apple è riuscita a creare una serie di misure che hanno reso praticamente impenetrabili le ultime versioni di iOS.

il creatore di Cydia afferma queste parole a riguardo: “Possiamo dire che il jailbreak è morto a questo punto. Tra l’altro non è più presente il supporto di Luca Todesco, che per anni ha scovato falle in iOS”. 

Quando l’iPhone è uscito 10 anni grazie al jailbreak e al lavoro di nomi che molti di voi ricorderanno come Comex (Nicholas Allegra), il Dev Team e Saurik (Jay Freeman), lo smartphone Apple poteva essere spinto oltre i suoi limiti. Nuovi jailbreak uscivano dopo poche settimane il rilascio di un update di iOS, e così andò avanti per anni.

Oggi effettuare il jailbreak ha sempre meno senso, perchè il sistema operativo di Apple offre gran parte di quelle funzioni e i tweak Cydia hanno ormai poco senso di esistere. Oltre a questo Apple ha implementato una maggiore sicurezza nei sistemi operativi di ultima generazione e se un hacker oggi trova una falla di vulnerabilità di iOS può venderla fino ad 1 milione di dollari (anche direttamente ad Apple). Non ha quindi più senso tenersela per sé, magari per un jailbreak che verrebbe subito chiuso da Apple.

Saurik conclude: “Questo si traduce in una spirale che porta alla fine del jailbreak, visto che ci sono sempre meno persone a lavorarci e meno sviluppatori interessati a creare tweak da pubblicare su Cydia”.

About Andrea Zanoli

Amministratore e blogger su Meladevice, appassionato ormai da6 anni del mondo Apple ed anche del mondo mobile in generale. Sport e videogiochi sono le altre mie grosse passioni