venerdì, 5 luglio 2019

Problemi con il jailbreak di iOS 8.3?Vediamo come risolverli

In molti che stanno eseguendo la procedura di jailbreak di iOS 8.3 in questi giorni con il tool TaiG 2.1.2 hanno riscontrato ancora dei problemi che non permettono a loro di portare a termine la procedura in modo corretto. Oggi in questo articolo andremo a vedere alcuni passaggi che provano a risolvere tali problemi e a riuscire a portare in modo corretto e funzionale il jailbreak di iOS 8.3 sui vostri iPhone e iPad.

TaiG-jailbreak

Un primo tentativo che potete fare, se non riuscite ad eseguire il jailbreak di iOS 8.3, è quello di provare ad effettuare tale procedura seguendo la guida per Mac on macchina virtuale, anche se siete su Windows, pare infatti che effettuare il jailbreak con tale operazione abbia un alta percentuale di successo finale. Di seguito andiamo a vedere i punti che dovete controllare per risolvere i vostri problemi relativi al jailbreak di iOS 8.3:

Verifiche base

  • Assicuratevi che la funzione Trova il mio iPhone sia disattivata
  • Disabilitare Touch ID e Codice di blocco
  • Attivare la modalità aereo
  • Assicuratevi che iTunes riconosca il vostro iPhone

Soluzioni da provare

  • Ripristinare completamente il vostro iPhone e ripartire da zero, sopratutto se avete aggiornato l’ultima volta attraverso OTA
  • Scaricate l’ultima versione dello strumento Taig
  • Effettuate il downgrade alla versione di iTunes 12.1.0
  • Disinstallare iTunes completamente e reinstallare da capo il tutto
  • Se rimane bloccato al 20%, attendete almeno 5 minuti, soprattutto date abbastanza tempo se avete un iPhone con grande memoria o con un sacco di dati su di esso.

Altre soluzioni 

  • Cambiare la porta USB per collegare il cavo di Lightning
  • Provare con un altro computer

About Andrea Zanoli

Amministratore e blogger su Meladevice, appassionato ormai da6 anni del mondo Apple ed anche del mondo mobile in generale. Sport e videogiochi sono le altre mie grosse passioni