venerdì, 5 luglio 2019

Apple dovrà pagare $532 milioni per una brevetto infranto sui giochi

Un tribunale del Texas ha inflitto nelle ultime ore la condanna, in una sentenza legale, a versa 532 milioni di dollari per la violazione di un brevetto di proprietà dell’azienda SmartFlash LLC, tecnologia che veniva utilizzata da Apple sul proprio iTunes utilizzato senza permesso.

SmartFlash

Apple, durante la causa, sosteneva che i brevetti in questione non erano validi, ma il tribunale ha dato ragione alla società SmartFlash, intimando però un pagamento per il risarcimento inferiore rispetto alla richiesta iniziale che superava gli 800 milioni di dollari. Tali brevetti, che sono stati oggetto della causa fra le parti, sono relativi alla “memorizzazione dei dati e l’accesso di gestione attraverso sistemi di pagamento” e diversi sviluppatori di giochi che hanno utilizzato tale tecnologia lasciarono da sola Apple in questa causa, probabilmente perchè avevano già scoperto che la violazione del brevetto era intervenuta.

Apple durante la causa ha tentato di convincere i giudici a non pagare nessuna royalties affermando che la gente non compra i telefoni cellulari per il solo scopo di utilizzare le applicazioni. Ma questa motivazione non è bastata ed ora, salvo gradi di appello successivi, dovrà versare 532 milioni di dollari a SmartFlash, quest’ultima non sembra volersi fermare solo ad Apple, pare che la stessa causa verrà intentata a breve anche contro Samsung.. La società possiede solo sette brevetti, ed i diritti di licenzadi questi costituiscono la sua unica fonte di reddito.

| via

About Andrea Zanoli

Amministratore e blogger su Meladevice, appassionato ormai da6 anni del mondo Apple ed anche del mondo mobile in generale. Sport e videogiochi sono le altre mie grosse passioni