venerdì, 5 luglio 2019

Apple perde contro VirnetX per Facetime, dovrà pagare 368 milioni di $

E’ arrivata nella tarda notte la pronuncia della Giuria Federale del Texas che ha ordinato ad Apple di versare 368 milioni di dollari per aver violato un brevetto di proprietà dell’azienda VFN VirnetX, una società di software, per quanto attiene la funzionalità Facetime.

Logo-Apple

VirnetX ha anche presentato denuncia alla US International Trade Commission relativamente al fatto che i prodotti Apple, in particolare l’iPhone, iPad e Mac, violano brevetti wireless della società. VirnetX già vinto 200 milioni di dollari da Microsoft come soluzione a seguito di una causa separata svolta in precedenza ed ora anche Apple non è messa in una buona posizione.

La denuncia è stata presentata formalmente in Texas contro Apple per la prima volta nel novembre 2011, quando VirnetX affermava che la tecnologia utilizzata in iPhone 4S di Apple andava a violare il brevetto della società per US Patent No. 8,05,181 intitolato “metodo per stabilire un link di comunicazione sicuro tra computer di Virtual Private Network ” , brevetto che è stato concesso pochi giorni prima di essere leva contro Apple in tribunale.

VirnetX ha presentato una denuncia simile alla l’ITC, tuttavia nel mese di agosto, la commissione si schierò con la sentenza di un giudice del commercio, che ha chiuso il procedimento per questioni di proprietà dei brevetti. La società ha promesso di presentare una nuova denuncia.

Apple ha perso così la causa di primo grado contro VirnetX ed è stata condannata a pagare 368,2 milioni dollari in danni. Il brevetto riguarda i sistemi di rete che Apple è stata accusata di inserire in prodotti come FaceTime. VirnetX aveva originariamente chiesto un danno per di $ 900 milioni, ma la giuria ha deciso per un importo minore. Inoltre, la holding, sempre per tale brevetto, ha casi simili pendenti contro la Cisco e Avaya ed una vinta nel 2010 contro Microsoft ottenendo un indennizzo di 105.milioni di $.

About Andrea Zanoli

Amministratore e blogger su Meladevice, appassionato ormai da6 anni del mondo Apple ed anche del mondo mobile in generale. Sport e videogiochi sono le altre mie grosse passioni