giovedì, 4 luglio 2019

iPad 9.7″: più spinta nel 2013 grazie al settore aziendale

Mentre la maggior parte delle ricerche di mercato sono focalizzate sul nuovo iPad Mini di Apple, una nuova analisi ipotizza che nel 2013 la ripresa degli acquisti aziendali attesi nel settore tablet consentirà l’iPad da 9.7 pollici di continuare il suo dominio del mercato.

analisi-mercato-tablet-aziende

Ad ipotizzare questo è l’analista Gene Munster di Piper Jaffray, il quale attraverso i dati raccolti da un sondaggio effettuato su 59 Chief Information Officer di aziende che lavorano in 12 settori differenti, prevede una crescita continua per l’iPad da 9.7 pollici di Apple, maggiormente adatto per le operazioni di business rispetto all’iPad Mini.

L’ indagine  indica che il 57 per cento delle aziende prevede di distribuire dei tablet ai lavoratori nel 2013, rispetto al 46 per cento riscontrato nel 2012.  Munster ripetto a questi sostiene che:

“Riteniamo che la diffusione maggiore di tablet sia un segnale positivo per Apple, e crediamo che l’iPad arriverà al60% di share globale del settore tablet e probabilmente ad una quota più elevata tra le imprese”.

L’analista continua affermando che le “grandi” distribuzioni aziendali dovrebbero aumentare rapidamente nei prossimi 3-5 anni. Dai dati emersi è degna di nota la diminuzione del numero di aziende che non dispongono di piani di distribuzione, scese dal 54 per cento nel 2012 al 42 per cento nel 2013. Solo il 5 per cento degli intervistati prevede di diminuire la spesa nel campo tablet per il prossimo anno mentre il 20 per cento prevede di fare tagli ai finanziamenti per dei nuovi PC.

analisi-mercato-tablet-aziende-2

Oltre all’adozione maggiore dei tablet,  il sondaggio rivela che storage e sicurezza rimangono le prime due voci meno discrezionali per il 2013, con il 64 per cento e il 63 per cento degli intervistati che siaspettano di aumentare la spesa in quei settori. Nel complesso, il 76 per cento dei CIO intervistati ha detto che prevede di aumentare la spesa nel 2013, in lieve calo dal 90 per cento nel 2012.

Piper Jaffray ribadisce un rating overweight per le azioni Apple ad un prezzo indicativo di $ 900.

About Andrea Zanoli

Amministratore e blogger su Meladevice, appassionato ormai da6 anni del mondo Apple ed anche del mondo mobile in generale. Sport e videogiochi sono le altre mie grosse passioni